26/08/2016 14.02
Italiano 
Cerca    

 
  Italcementi Group
  Governance
  Sviluppo Sostenibile
  Investor Relations
  Comunicazione e Media
  Ricerca e Innovazione
  Architettura
  Careers
  Login

 
Italcementi e l'Architettura
i.lab, il Centro Ricerca e Innovazione di Italcementi
 
i.lab è il Centro Ricerca e Innovazione di Italcementi
, realizzato all’interno del Parco Scientifico e Tecnologico Kilometro Rosso su progetto dell’architetto americano Richard Meier. L’edificio si sviluppa su uno spazio di 23mila metri quadrati e ospita circa 120 ricercatori impegnati nello studio e nello sviluppo di innovazioni tecnologiche, funzionali ed estetiche dei nuovi materiali per le costruzioni.
 
Costruito in linea con la concezione di Italcementi di innovazione, di sostenibilità e di eccellenza architettonica, i.lab è la sintesi della più avanzata tecnologia in termini di qualità dei materiali e di tecnologie per la green construction. Un luogo della conoscenza e del sapere scientifico.

i.lab risponde ai requisiti più stringenti in materia di risparmio energetico e qualità innovativa della progettazione ed è stato certificato “Platinum” LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), il più alto standard di certificazione energetica e ambientale per l’edilizia al mondo. Un luogo di grande architettura, eccellenza tecnologica e responsabilità ambientale.  

Due ali bianche per il Kilometro Rosso. Per la realizzazione di i.lab, Richard Meier ha immaginato una struttura articolata su due piani fuori terra e tre piani interrati. i.lab ripropone e sottolinea la configurazione a “V” dell’area quasi ad accentuare - nella sua disposizione in due ali affacciate su un cortile centrale - la sua apertura verso il campo agricolo ornamentale i.land, realizzato appositamente nello spazio esterno. La grande punta sospesa che copre e protegge l’ingresso crea un’ampia piazza esterna coperta, a doppia altezza, che prosegue naturalmente nell’atrio di accesso vetrato il quale, a sua volta, distribuisce le due ali dell’edificio. La prima ala della “V”, parallela all’autostrada, ospita laboratori e uffici. La seconda ala accoglie al piano terra una grande sala conferenze che può contenere fino a 240 posti a sedere, mentre al livello superiore sono collocate aree di rappresentanza. 

Molte le innovazioni tecniche e industriali che caratterizzano i.lab. Tra queste: il sistema di vetrate, che caratterizza la struttura e che crea un effetto di contrasto tra la solidità del cemento e la leggerezza trasparente del vetro; il curtain wall - nato da un’esigenza legata all’illuminazione naturale - è posizionato sul fronte dell’edificio che si rivolge verso l’autostrada e la città di Bergamo ed è formato da una serie di lame in calcestruzzo simili a una scultura geometrica seriale in grado di creare un elemento che è al tempo stesso uno statement formale e uno strumento utile a proteggere l’interno dall’eccessiva insolazione. E la “freccia”, che rende i.lab un vero landmark, un segno riconoscibile del territorio, mentre, all’estremità opposta dell’edificio, da sotto una grande parete sospesa in bianco è possibile scorgere uno dei volumi del Kilometro Rosso di Jean Nouvel, in un contrasto di colori. 

Un edificio sostenibile.
In i.lab sono stati installati 420 pannelli fotovoltaici che permettono di produrre annualmente 96.000 kWh di energia elettrica con un risparmio annuo complessivo di 52 tonnellate di CO2; 50mq di pannelli solari termici che soddisfano il 65% del fabbisogno annuo di acqua calda dell’edificio e sono stati predisposti 51 pozzi geotermici, che scendono nel terreno fino a una profondità di 100 metri dal livello stradale. L’impianto geotermico contribuisce al riscaldamento d’inverno e al raffrescamento nei mesi caldi, con un risparmio energetico fino al 50% nel primo caso e fino al 25% nel secondo.

16.04.12 - i.lab opening

 Comunicato Stampa - Inaugurazione
 i.lab - Centro Ricerca e Innovazione del Gruppo Italcementi
 i.lab - Booklet


Scheda Prodotti
 Scheda i.nova
 Scheda Tx Active
 Scheda Effix Design
 Scheda i.idro DRAIN

Italcementi & Richard Meier
 Italcementi e Meier
 CV Richard Meier
 Mutated Panels
 Chiesa Dives in Misericordia

Galleria fotografica
Galleria fotografica dei lavori in corso

Link utili



 La certificazione LEED (Leadership in Energy and Environnmental Design)

Ha detto ...

La nuova sede di i.lab non sarà unicamente un edificio simbolo dell’esperienza di Italcementi bensì, un punto di riferimento per l’architettura sostenibile in Europa. L’intero edificio sarà costruito usando un calcestruzzo sviluppato da Italcementi, che sfrutta le proprietà del cemento auto pulente e che è in grado di ridurre l’inquinamento.
(Arch. Richard Meier) 

Link utili
Cemento biodinamico per Expo 2015
Cemento trasparente per Expo 2010
arcVision Prize - Women and Architecture
i.lab: il nuovo Centro Ricerca e Innovazione di Italcementi
Chiesa Dives in Misericordia a Roma
Incontri Millennium: Italcementi incontra i grandi architetti
Italcementi al Congresso Mondiale degli Architetti
Documentazione correlata
Un'impronta nell'innovazione per l'architettura.
arcVision
Rivista semestrale che accoglie i contributi di personaggi di grande rilievo del mondo dell'industria, economia e architettura.
Archivio
TX Active®
TX Active® è il principio attivo fotocatalitico brevettato da Italcementi. Clicca qui per saperne di più.
Museo del cemento


Visita il Museo del Cemento voluto dalla filiale spagnola FYM a San Sebastian. Ospita importanti mostre di architettura e tecnologia delle costruzioni.
Vai al sito del Museo

 
Informazioni legali | Dati societari | Requisiti di sistema | Mappa del sito | 
© Italcementi Copyright - C.F. 00637110164 - P.IVA 00223700162

Italcementi - Via Camozzi, 124 - 24121 Bergamo, Italia - Tel. +39 035 396 111  
Ultimo Aggiornamento 11/07/2014 10.44.23  UTC