Quarry Life Award: al progetto italiano CUORE il premio internazionale della biodiversità

Si è conclusa la quinta edizione internazionale del Quarry Life Award, il concorso scientifico ed educativo dedicato alla promozione della biodiversità nei siti estrattivi ideato da Heidelberg Materials e promosso a livello nazionale nei Paesi del Gruppo. Per Italcementi, alla sua seconda edizione, un importante motivo di orgoglio e soddisfazione: il progetto vincitore del concorso nazionale nel settore comunità è stato riconosciuto anche con uno dei prestigiosi premi internazionali. 


I vincitori dei 7 riconoscimenti internazionali messi in palio da Heidelberg Materials sono stati annunciati durante la cerimonia internazionale che si è tenuta a Bruxelles nell'ambito dell'European Business & Nature Summit. Fra i 76 progetti valutati da una giuria internazionale di esperti nel campo della biodiversità e dell’ecologia, il progetto italiano CUORE (CUrare Osservare Respirare Emozionare) promosso dal team guidato dall’ente bresciano AmbienteParco è stato scelto per ricevere il “Connecting Quarries and Communities Award” del valore di 10.000 euro.

Il team, costituito da una rete di partenariato composta da AmbienteParco, Comune di Brescia (Settore sostenibilità ambientale, Museo di scienze naturali e Consulta dell’Ambiente), FIAB-Amici della Bici e Cooperative Pandora e La Mongolfiera, è stato premiato per aver trasformato l’ex cava Italcementi Santa Giustina riqualificata a bosco, sul territorio di Castenedolo (BS), in una grande aula in natura grazie a escursioni, laboratori interdisciplinari ed esperienze di “citizen science” per far percepire alla Comunità, attraverso le emozioni, le peculiarità degli ambienti naturali, il ciclo della vita e i suoi abitanti e far comprendere l’importanza della tutela e valorizzazione degli ecosistemi urbani e periurbani, anche in considerazione dell’emergenza climatica in atto.

 


«La vincita del premio internazionale ci rende ancora più orgogliosi di questa seconda edizione italiana del concorso, che è stata già un successo a livello nazionale, sia per il buon numero di progetti ricevuti e persone coinvolte, che per gli interessanti risultati scientifici ed educativi raggiunti. Cuore ha avuto il merito di saper coinvolgere attivamente e in modo costruttivo moltissime associazioni e realtà locali – spiega Angelo Monti, Coordinatore Nazionale del concorso e Responsabile Ambiente ed Energia di Italcementi –. Italcementi crede in uno sviluppo sostenibile che sappia trovare il giusto equilibrio fra creazione di valore, tutela ambientale e responsabilità sociale e la conservazione e promozione della biodiversità nei siti estrattivi fa parte degli impegni che perseguiamo ogni giorno. Il Quarry Life Award offre l’opportunità unica di promuovere questi valori, portare nuove conoscenze e competenze all’interno dei nostri siti estrattivi e consolidare il nostro rapporto con il territorio».

Ha ricevuto una menzione speciale anche il progetto italiano “Alla ricerca della nota stonata. L'Ecoacustica per la gestione del Bosco di Castenedolo” vincitore del concorso italiano nella categoria ricerca, classificatosi secondo per il Grande Premio da 30.000 euro, che è andato invece al progetto "Biodiversity and climate change: co-creation of seven educational games with the Achères quarry operatives" promosso dal team francese della Ligue pour la Protection des Oiseaux (LPO) - Normandia.


Gli altri cinque premi internazionali del valore di 10.000 euro sono stati riconosciuti ai progetti dei concorsi nazionali di Regno Unito, Tanzania, Australia, Spagna e Germania. Tutti i dettagli sul sito del Quarry Life Award.
 

Ufficio Stampa

Italcementi Via Stezzano, 87
24126 Bergamo
Italia

Il trofeo del “Connecting Quarries and Communities Award”.

I vincitori del premio internazionale Quarry Life Award.